ASSEGNO UNICO UNIVERSALE (incapienti ed autonomi)
e
ANF (assegno nucleo familiare) LAVORATORI DIPENDENTI

N.B. PER POTER FARE DOMANDA ASSEGNO TEMPORANEO, BISOGNERA’ ATTENDERE LA PUBBLICAZIONE DELLA CIRCOLARE INPS (prevista entro 30 giugno), NEL FRATTEMPO E’ INDISPENSABILE FARE ISEE IN ANTICIPO E NON RIDURSI ALL’ULTIMO GIORNO.

Nasce oggi l’Assegno Temporaneo per i figli, saranno erogati direttamente dall’INPS fino ad un massimo di 217,8 € per ogni figlio ma solo per 6 mesi… ecco chi può richiederlo.
Procediamo con ordine altrimenti corriamo il rischio di commettere gravi errori e non ottenere nulla.
E’ stato pubblicato in Gazzetta giorno 8 giugno 2021 con validità a partire dal 9 giugno 2021 un decreto all’interno del quale troviamo una misura di sostegno alla genitorialità con carattere transitorio ovvero spettante da giorno 1 Luglio 2021 a giorno 31 Dicembre 2021.
Chi può richiederlo?
L’assegno temporaneo per i figli minori può esser chiesto da:
  • cittadini Italiani o cittadini di uno Stato membro
  • titolari di permesso di soggiorno o carta di soggiorno
  • chi è soggetto al pagamento dell’imposta sul reddito in Italia
  • chi risiede in Italia
  • chi ha figli di età inferiore ai 18 anni ed a proprio carico
  • chi risiede in Italia da almeno due anni, anche non continuativi, ovvero essere titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato di durata almeno semestrale
  • possiede un ISEE il cui valore è inferiore ai 50.000 €
Importo
L’importo mensile spettante per ogni figlio oscilla da un massimo di 217,8 € per richiedenti il cui valore ISEE si trova sotto la soglia dei 7.000 € con più di 3 figli a carico fino ad un valore di 30 € per ogni figlio con meno di 3 figli a carico ed un valore ISEE che oscilla da 49.900,01 € ai 50.000 €
Come si presenta la domanda?
La domanda va presentata presso le strutture di Patronato che inoltreranno domanda alla sede INPS di riferimento.
Alla luce del decreto, nel quale si dice espressamente che la misura sarà erogata fino ad esaurimento dei fondi, vi consigliamo di scaricare la nostra applicazione tramite questo link e fissare un appuntamento presso le nostre sedi presenti su tutto il territorio Regionale
Come vengono accreditati gli importi?
L’INPS provvederà ad erogare gli importi spettanti direttamente sul conto corrente inserito in richiesta
Quando presentare la domanda?
Le domande possono essere presentate dal 1°Lluglio al 30 Settembre ed avranno decorrenza dal mese di Luglio, per tutte le domande che vengono presentate nei mesi successivi la decorrenza è il mese stesso di presentazione della domanda. Quindi se si presenta la domanda ad esempio giorno 15 Settembre l’INPS erogherà gli arretrati a far data dal 1° Luglio, se invece la domanda viene presentata il 15 Novembre l’INPS erogherà gli importi a far data dal 1° Novembre.
Consigli utili
Per prepararsi ad un corretto invio della pratica vi consigliamo di richiedere il modello ISEE
Sportello Informativo Digitale: https://www.facebook.com/SportelloInformativoDigitale/posts/107254271606619


Maggiorazione ANF per lavoratori dipendenti dal 1° Luglio 2021
Per un periodo transitorio, dal 1° Luglio 2021 al 31 Dicembre 2021 gli Assegni al Nucleo Familiare per i lavoratori dipendenti avranno un incremento 37,5 €/mese per ciascun figlio per i nuclei familiari fino a due figli, e di 55 €/mese per ciascun figlio, per i nuclei familiari di almeno tre figli
Questo sulla base dell’Art. 5 D.l. 79/2021 che riportiamo testualmente:
“Maggiorazione degli importi degli Assegni per il nucleo familiare 1.
A decorrere dal 1 ° luglio 2021 e fino al 31 dicembre 2021, con riferimento agli importi mensili in vigore, superiori a zero e percepiti dagli aventi diritto, relativi all’assegno per il nucleo familiare di cui all’articolo 2 del decreto-legge 13 marzo 1988, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 maggio 1988, n. 153, è riconosciuta una maggiorazione di euro 37,5 per ciascun figlio, per i nuclei familiari fino a due figli, e di euro 55 per ciascun figlio, per i nuclei familiari di almeno tre figli. 2. Agli oneri derivanti dal comma. 1, valutati in 1.390 milioni di euro per l’anno 2021, si provvede ai sensi dell’articolo 8.”
** AGGIORNAMENTO 18 GIUGNO 2021 **
Domande ANF per lavoratori dipendenti – I chiarimenti dell’INPS
Da oggi è possibile presentare le domande di Assegni al Nucleo Familiare per i lavoratori dipendenti del settore privato. Lo afferma l’INPS con circolare n° 2331 del 17/06/2021
Si riporta il testo della circolare INPS:
Premessa
Il decreto-legge 13 marzo 1988, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 maggio 1988, n. 153, stabilisce che i livelli di reddito familiare ai fini della corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare sono rivalutati annualmente, con effetto dal 1° luglio di ciascun anno, in misura pari alla variazione percentuale dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato dall’ISTAT, intervenuta tra l’anno di riferimento dei redditi per la corresponsione dell’assegno e l’anno immediatamente precedente.
Ciò premesso, con il decreto-legge 8 giugno 2021, n. 79, all’articolo 5, è stato riconosciuto agli aventi diritto all’assegno per il nucleo familiare, a decorrere dal 1° luglio 2021 e fino al 31 dicembre 2021, una maggiorazione di euro 37,5 per ciascun figlio, per i nuclei familiari fino a due figli, e di euro 55 per ciascun figlio, per i nuclei familiari di almeno tre figli.
1. Rivalutazione dei livelli reddituali e maggiorazioni
Alla luce delle disposizioni vigenti in materia sono stati rivalutati i livelli di reddito familiare validi per la definizione del diritto e della misura relativi all’assegno per il nucleo familiare.
Pertanto, al presente messaggio si allegano le tabelle relative all’adeguamento, con decorrenza 1° luglio 2021, dei livelli di reddito familiare ai fini della corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare alle diverse tipologie di nuclei.
Inoltre, le note di cui alle tabelle dalla n. 11 alla n. 19, riferite ai nuclei con figli, sono state integrate per tenere conto delle maggiorazioni di cui al citato articolo 5 del decreto-legge n. 79/2021.
Gli stessi livelli di reddito e le previste maggiorazioni avranno validità per la determinazione degli importi giornalieri, settimanali, quattordicinali e quindicinali della prestazione.
Gli importi saranno calcolati dall’Istituto comprendendo le relative maggiorazioni e resi disponibili sia al datore di lavoro che al cittadino attraverso le consuete modalità procedurali.
2. Presentazione della domanda
Si comunica che i lavoratori dipendenti del settore privato possono inoltrare la domanda telematica di assegno per il nucleo familiare per il periodo valido dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022, utilizzando la specifica procedura presente sul portale dell’Istituto.
Restano ferme le disposizioni relative alle modalità di presentazione della domanda attualmente valide e indicate nella circolare n. 45/2019, nonché i requisiti previsti dal decreto-legge n. 69/1988 al fine della definizione del diritto e della misura della prestazione familiare.
Ulteriori indicazioni operative, con particolare riferimento alle maggiorazioni previste dall’articolo 5 del decreto-legge n. 79/2021, saranno oggetto di apposita circolare di prossima emanazione.

 


N.B. per il 2022 siamo in attesa di ulteriori aggiornamenti… stay tuned
tenetevi aggiornati su SPORTELLO INFORMATIVO DIGITALE

FONTI: