Moltissimi comuni italiani hanno emesso ordinanze in cui sono vietati totalmente o parzialmente i botti di Capodanno nella notte di San Silvestro. Lo fanno diverse città da Torino, Bari, Venezia, Pesaro, Teramo, Olbia, Modena solo per citarne alcune.

Ogni anno oltre 5000 animali tra i quali circa 1000 cani ed altrettanti gatti ma anche volatili muoiono di crepacuore per questa incredibile e inspiegabile usanza. Senza considerare poi che i giochi pirotecnici ogni capodanno sono causa di molti infortuni a danno di persone più o meno sprovvedute che li utilizzano per i festeggiamenti.

Al momento non avendo riscontri di iniziative analoghe nel comune di Modugno e, per rispetto di chi anche questo Natale non potrà difendersi da solo, auspichiamo vengano abolite queste barbare usanze dei botti.

L’associazione Modugno A 5 Stelle chiede a questa amministrazione di emettere una ordinanza con cui sia fatto divieto di vendita, in forma ambulante e non, da oggi e fino a tutto il 6 gennaio 2016 di ogni tipo di fuochi d’artificio ascrivibili alla categoria 2 e 3, e comunque dei cosiddetti “fuochi di libera vendita” o”declassificati” che abbiano effetto di scoppio, semplice o in combinazione con altri, esclusi i petardini e, che ne vieti l’utilizzo nel corso della notte tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio a partire dalle 20 e fino alle 7 del giorno successivo.


Video Attivisti M5S


Messaggio del sindaco sui social (Facebook)

Messaggio Magrone

 

 

 

 


Video Intervista Magrone (da min 1:43 a 2:08)


Esempi di comuni in cui l’ordinanza è stata emessa!

 


TG5 (28 dicembre 2015)